Home Su

La Famiglia del Monaco

Antica famiglia di Vastogirardi, annoverata tra i maggiori locati della Dogana di Foggia, fin dal 1600. Giosafat del Monaco, nel 1740 giunse a possedere 25.000 capi di bestiame. La famiglia fu molto attiva anche nel mercato laniero; in particolare si ricorda una forma societaria, cosiddetta "collettiva", attiva fin dal 1675 creata tra Giosafat e Gaetano del Monaco, unitamente al duca di Pescolanciano, Giuseppe d'Alessandro, ed al barone Marchesani di Roccacinquemiglia. Il palazzo dove risiedeva la famiglia (oggi via Giacomo Marracino), risale al 1700 ed era dotata di un giardino, di una cappella privata e di una biblioteca con ricchi e preziosi volumi. I del Monaco furono titolari di diversi beni feudali: nel 1735 Giosafat del Monaco era titolare di 1/4 del feudo de jure longobardorum di Bralli o Varavalle, situato nelle vicinanze di Vastogirardi, confinante con i feudi denominati Ospitaletto e Vicennepiane, con la quota del barone di Sessano, Antonio d'Andrea, e con il demanio di Vastogirardi; nel 1747 Donatantonio del Monaco acquistò da Donna Cosima Caracciolo, duchessa di Celenza, il feudo di Pescopennataro con Sant’Angelo del Pesco, che conservò fino all'epoca dell'eversione feudale (1806) quando ne era titolare Vincenzo del Monaco.

Nel 1735, abbiamo notizia di Gioacchino del Monaco, sindaco di Vastogirardi e procuratore della cappella del SS. Sacramento. Oreste del Monaco, figlio di Diodato, sposò Maddalena di Sanza d'Alena, figlia del barone Giuseppe d'Alena; nel 1924 (come risulta dall'atto del notaio Nicola Acocerba di Vastogirardi) la loro famiglia risiedeva nell'antico casino dei baroni d'Alena, denominato 'la Cerasa', sito nel feudo di Vicennepiane. Ebbero due figli, Marianna e Federico. Attorno agli anni '30 si trasferirono a Roma, dove si stabilirono. Federico (+ Roma, 2002), loro figlio, dottore in giurisprudenza, funzionario INPS, ebbe due figli, Fabrizio e Franco, attuali rappresentanti della famiglia. L'albero genealogico che segue, illustra i loro diretti ascendenti:


horizontal rule

Bibliografia:
 
Dei feudi e titoli della famiglia d'Alena - L. di Ciò;
Il Molise dalle origini ai nostri giorni - G. Masciotta;
Produzione e commercio della lana nel Regno di Napoli nel secolo XVII - tesi di dottorato di Robeto Rossi, Università degli Studi di Napoli "Federico II";
 
Altre fonti:
 
Archivio della famiglia di Sanza d'Alena;

Catasto Onciario di Vastogirardi;

Sito del comune di Vastogirardi.